Il D.P.R. 74/2013 (16 aprile 2013, n.74 pubblicato in G.U. Serie Generale n.149 del 27-6-2013) ha ridefinito il Regolamento recante la definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari. Il testo del Decreto è consultabile sul sito della Gazzetta Ufficiale (>>clicca qui<<)

L’art. 4 del Decreto definisce i limiti di esercizio degli impianti termici e ne determina le eccezioni.

Data accensione termosifoni e caldaie Roma 2014
Roma è inserita nella fascia climatica D. La durata di accensione degli impianti termici non deve superare a Roma, le 12 ore giornaliere nell’arco di tempo che va dalle ore 5.00 alle ore 23.00, nel periodo dal 1 novembre al 15 aprile.

Eccezioni:

Possono derogare a tale norma, tra gli altri, gli impianti a pannelli radianti e quelli provvisti di apparecchiature di termoregolazione, con possibilità di programmare la temperatura su due livelli (diurno per un massimo di 12 ore, per un massimo di 20° C, notturno per le ore rimanenti e per un massimo di 16° C). Per la lista di tutte le eccezioni si rimanda al testo del decreto.

In presenza di particolari condizioni climatiche, gli impianti termici possono essere attivati al di fuori dei periodi di accensione, ma con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella normalmente consentita (a Roma il è di 6 ore). Per le stesse situazioni climatiche eccezionali, i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare i periodi di accensione e la durata di attivazione degli impianti.

Zona climatica Periodo di accensione Orario consentito

A 1° dicembre – 15 marzo 6 ore giornaliere
B 1° dicembre – 31 marzo 8 ore giornaliere
C 15 novembre – 31 marzo 10 ore giornaliere
D 1° novembre – 15 aprile 12 ore giornaliere
E 15 ottobre – 15 aprile 14 ore giornaliere
F nessuna limitazione nessuna limitazione

www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/06/27/13G00114/sg

Fonte: www.anaciroma.it

Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook